Scaldabagno sempre acceso o solo quando serve? Cosa consuma di più – .

Lo scaldabagno consuma molta energia, soprattutto se viene lasciato sempre acceso. Quali precauzioni prendere per evitarlo?

scaldabagno ad accensione-oipamagazine.it

Uno scaldabagno elettrico è semplicemente un serbatoio coibentato che riscalda l’acqua attraverso una resistenza elettrica fino a quando il termometro indica una temperatura desiderata (di solito intorno ai 100 gradi).

Sebbene questo metodo sia efficiente nell’utilizzare la maggior parte dell’energia prodotta, deve essere preso in considerazione l’alto costo dell’energia elettrica necessari per far funzionare lo scaldabagno.

Per risparmiare energia, ci sono diversi trucchi che puoi usare, a partire dalla selezione di un modello adatto alle tue esigenze.

Chi ha un nucleo familiare con 3 o più personeè chiaro che un modello medio o grande è la strada da percorrere.

Tuttavia, per coloro che hanno solo 2 o 1 membro della famiglia, sarebbe più appropriato un piccolo modello. È importante considerare le proprie esigenze e abitudini e adeguarsi di conseguenza.

Mentre gli scaldabagni possono essere convenienti da acquistare, le loro spese operative possono sommare velocementeindipendentemente dal fatto che tu scelga un modello piccolo (30lt) o grande (80lt).

In genere, queste unità hanno un prezzo compreso tra 70 e 150 euroa seconda del marchio specifico e delle caratteristiche tecniche.

Scaldabagno: quanto costa?

IL costo per far funzionare uno scaldabagno ininterrottamente per 24 ore in una famiglia può arrivare fino al 70% della tua bolletta totale, indicando chiaramente l’impatto significativo che potrebbe avere sulla tua bolletta.

Scaldabagno elettrico-oipamagazine.it

Dopo aver effettuato le misurazioni su uno scaldabagno elettrico da 80 LT, abbiamo approssimato che un serbatoio pieno di acqua calda costa circa 50 centesimi di euro con una tariffa standard di due ore.

Un malinteso comune è che lasciare uno scaldabagno sempre acceso sia l’opzione più economica, nella convinzione che mantenere l’acqua calda sia meno costoso piuttosto che riscaldarlo.

Tuttavia, anche con l’isolamento, uno scaldabagno consuma continuamente energia nell’ambiente circostante.

Mantenere l’acqua costantemente al massimo calore comporta un inutile e continuo consumo di energia, oltre che il quantità massima di dissipazione possibile.

La quantità di energia persa da uno scaldabagno elettrico è legata alla temperatura raggiunta dall’acqua che contiene. Man mano che l’acqua diventa più calda, viene dissipata più energia nell’ambiente circostante.

Come usarlo nel modo più appropriato

Per utilizzare uno scaldabagno nel modo più conveniente, è importante considerare le esigenze specifiche della famiglia.

Un approccio consiste nell’utilizzare un timer elettronico, in particolare per i modelli più grandi, per programmare la disponibilità di acqua calda intorno agli orari della doccia.

Scaldabagno-oipamagazine.it

Ciò può comportare la programmazione dell’accensione dello scaldabagno prima del tempo necessario per il rilascio l’energia immagazzinataidealmente durante le ore notturne quando le tariffe sono più basse e utilizzando l’acqua calda al mattino per la massima efficienza.

Per ridurre al minimo la dissipazione di energia e promuovere l’eco-compatibilità, si sconsiglia di mantenere lo scaldabagno sovraccaricato se si necessita solo di acqua leggermente riscaldata per attività come lavare i piatti. È meglio mantenere il livello tra il 70% e l’80% invece del 100%.

Chi ha modelli di scaldabagno più piccoli potrebbe accenderli qualche minuto prima di utilizzare l’acqua calda, visto che si scaldano velocemente (più o meno in dieci minuti).

È la scelta più economica che puoi fare, ma la stessa cosa dovrebbe valere per i più grandianche se devi aspettare quasi un’ora prima che arrivi l’acqua calda.

-

PREV in 60 minuti si consuma così. Non lo immagineresti mai – .
NEXT Toner rigenerati e cartucce vendute come nuove, la Finanza di Bologna sequestra sito e-commerce – .