Caroline, la giramondo svizzera che ha lasciato il marketing per la Puglia. «Vivo in una fattoria, porto qui le persone con un’app» – .

Caroline, la giramondo svizzera che ha lasciato il marketing per la Puglia. «Vivo in una fattoria, porto qui le persone con un’app» – .
Descriptive text here

La Puglia si prepara al G7: tra poco più di tre mesi i grandi del mondo arriveranno a Fasano (Brindisi). Ma ci ha pensato una svizzera, Caroline Groszer, 59 anni, pensare ad un’app per scoprire questa regione. Si chiama «PUGLIApp» e si presenta come un viaggio tra luoghi, negozi, segreti e curiosità del tacco d’Italia.

Intorno al mondo

Originaria di Berna, Caroline si è trasferita in Puglia più di vent’anni fa. Nel 2002. «Quando sono arrivata in questa regione per la prima volta, nel 2000, ci ho messo mezza giornata per innamorarmene – confessa -. Ho viaggiato molto in giro per il mondo. Ho vissuto in Germania, Svizzera, Praga, New York, Londra, Milano. Ma non avevo mai visto un posto come questo. È una fortunata combinazione di elementi, che fanno sì che ci sia musica nell’aria: mare e campagna insieme, prelibatezze gastronomiche, cultura, storia, paesi mozzafiato. Tutto a portata di mano.”

La scelta della vita

Carolina ha deciso di vivere in una fattoriatra il mare e gli ulivi, a Fasano, la sua città preferita nel mondo e “cuore della Puglia”, come lo definisci tu. «Da qui posso spostarmi facilmente e arrivare a Lecce, oppure spostarmi a Matera, nella vicina Basilicata – prosegue -. Un altro motivo per vivere qui? I pugliesi. Sono allegri, curiosi e accoglienti. Sono arrivata in Puglia con un bimbo in braccio e non mi sono mai sentita sola. Questo posto mi fa stare bene, mi fa respirare. Dalla mia azienda agricola posso vedere il mio uliveto e il mare, cosa posso volere di più?

Dal marketing all’azienda agricola

Così Caroline, con accento tedesco e sguardo innamorato del tacco italiano, racconta la sua vita. Al quale, a un certo punto, hai deciso di dare una svolta. “Ho lavorato nel mondo del marketing in varie aziende. Poi ho cambiato. Ho iniziato a fare i primi investimenti e ho fondato “Alchimia Collection”, una selezione esclusiva di strutture, alle quali ho dato nuova vita con attenzione al design e arricchita di opere d’arte». Una torretta a Ostuni (Brindisi), un edificio a Fasano, una lamia e diversi trulli nella Selva. La “collezione” di Caroline è composta da tutto questo. «E poi c’è l’azienda agricola – spiega, a due chilometri da Borgo Egnazia. Siamo pronti per il G7: per quelle date la struttura è già affittata ai giornalisti tedeschi”.

Dalle rovine agli hotel di lusso

Caroline è innamorata di una parte specifica della regione, che lei stessa definisce “la Puglia centrale”. È qui che si muove la Svizzera, ehmristruttura antichi edifici e ruderi, trasformandoli in alberghi di lusso. Questo è dove ha trascorso vent’anni della sua vita e ha cresciuto suo figlio, arrivato in Puglia a soli due mesi. È qui che girava per negozi e ristoranti, decidendo di non ripartire più. Ma la sua passione per questa terra ha una peculiarità: voler trasferire la bellezza ad altre persone che visitano la Puglia, a cominciare dai suoi clienti.

I luoghi del cuore

«All’inizio regalavo ai miei clienti una sorta di mappa realizzata da me e poi stampata in PDF, dove erano indicati i luoghi da visitare e i posti dove mangiare – racconta -. Poi questa mappa è diventata un blog, un diario di viaggio con la mia personale selezione di luoghi, attività, esperienze, consigli e idee. Non pubblico un posto senza esserci stato io stesso. Insomma, sono i miei posti preferiti”.

Dal blog all’app

Ora questo blog si è spostato in una vera e propria app, unica nel suo genere, con contenuti gratuiti e premium. «L’idea è nata dal consiglio di un cliente belga. Mi ha fatto notare che molte persone consultavano il mio blog. E non solo i miei clienti. Così ho deciso di creare un’app, per accompagnare chiunque voglia scoprire questa regione. Qui, oltre ai luoghi più famosi, si trovano anche alcune chicche fuori dai circuiti tradizionali. È un viaggio nella Puglia centrale, da Montegrosso (Bat) a Nardò (Lecce). Ma anche escursioni, sagre, botteghe artigiane, musei, consigli per lo shopping. È un lavoro in continuo aggiornamento, sono sempre alla ricerca di nuovi posti da segnalare. La Puglia è sempre una scoperta.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

NEXT Israele – Hamas in guerra, le notizie di oggi | Netanyahu è stato operato di ernia: «Tornerò subito al lavoro»