“I racconti della dea Feronia”, libri, racconti e passeggiate – .

“I racconti della dea Feronia”, libri, racconti e passeggiate – .
“I racconti della dea Feronia”, libri, racconti e passeggiate – .

La presentazione del festival a San Severino

La Città di San Severino è pronta a ospitare la prima edizione de “I racconti della dea Feronia”, un festival dedicato a libri, racconti e passeggiate: tre giorni di iniziative, dal 24 al 26 maggio, per scoprire la città, tra le biblioteca comunale, il teatro Feronia, gli splendidi paesaggi della città d’arte.
Per questo evento sono attesi ospiti di grande rilievo del panorama nazionale come Stefano Mancuso, Giulia Vola, Francesca Sensini, Enzo Fileno Carabba, Giorgio Biferali e Maria Giuseppina Muzzarelli insieme a libri e racconti di narrativa contemporanea. Ad accompagnarli la musica con la splendida voce di Serena Abrami e la raffinata chitarra di Jan.

Il teatro Feronia

Il festival è stato presentato alla Fiera del Libro di Torino presso lo stand della Regione Marche. «Il festival è la tappa finale di un progetto durato un anno intero e primo a livello nazionale tra i progetti selezionati dal bando Città che Legge del Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei Beni Culturali per la promozione del libro e della lettura – commenta l’assessore alla Cultura del Comune di San Severino Marche, Vanna Bianconi, che spiega – Nel corso dell’anno sono state tante le iniziative: mostre in biblioteca, nelle scuole, con i più piccoli insieme a Nati per Leggere, con le associazioni Il Sognalibro e Pranzo al sacco, e anche con l’ospizio di San Severino Marche. E ora siamo giunti alla conclusione con tre giorni di incontri, libri, musica e passeggiate, perché la nostra città, che da anni si fregia del titolo di Città che legge, celebra il Maggio dei libri e la cultura che fa sentire grandi e piccini Bene. ».
Le ideatrici del progetto sono Stefania Monteverde, Lucia Tancredi e Marina Peral dell’associazione culturale Ev che sono anche direttrici artistiche del festival: «Siamo grati alla Città di San Severino per questo viaggio fatto insieme, occasione per raccontare le comunità patrimoniali che crescono attorno alle storie. Siamo partiti dall’ascolto del genius loci, la traccia di una storia antica giunta fino a noi, che parla di Feronia, la dea picena e latina a cui nel 1800 i sanseverinisi dedicarono il bellissimo teatro, candidato a patrimonio dell’UNESCO. Non ci sono altre tracce dell’antica dea, nemmeno tra i resti archeologici, ma il suo nome risuona ancora nella tradizione orale. È una storia molto coinvolgente quella della dea Feronia, dea degli schiavi liberati, della guarigione, delle piante e della natura. È una storia di grande attualità che ha ancora molto da dire attraverso libri, incontri e passeggiate nel patrimonio. Questo è ciò che facciamo con i nostri festival comunitari e ora con il Festival Tales of the Goddess Feronia”.
Si comincia venerdì 24 maggio alle 17 presso la Biblioteca comunale “Francesco Antolisei”, animatrice di tutto questo progetto, con i saluti istituzionali del sindaco Rosa Piermattei e dell’assessore alla Cultura, Vanna Bianconi, e con l’associazione Il Sognalibro, protagonista delle attività Nati per Leggere. Poi alle 17,30 nel foyer del teatro Feronia insieme ai ragazzi e alle ragazze dell’istituto comprensivo “Tacchi Venturi” per “A spasso con la dea Feronia”, un’originale operetta dedicata alla dea Feronia, frutto di un’attenta ricerca sulla fonti. Alle 18.30, sempre al teatro Feronia, il primo degli appuntamenti con i libri, ospite la scrittrice Giulia Vola e il suo ultimo libro “Cuore d’oro” edito da Acquario Libri, storia di lotte per difendere la vera ricchezza della natura, a San Severino Marche dopo la Fiera del Libro di Torino. Sabato lo scrittore incontrerà in biblioteca gli studenti dell’Istituto Tecnico Statale “EustachioDivini” per parlare di libri e racconti.
Sabato 25 maggio è una giornata ricca di eventi, tutti al teatro Feronia. In serata alle 21.15 un grande evento, Stefano Mancuso e il suo ultimo libro “Fitopolis, la città viva”, edito da Laterza, per pensare alle città del futuro come luoghi in cui il rapporto tra piante e animali si avvicina alla rapporto armonioso che troviamo in natura. Nel pomeriggio due libri molto avvincenti. Alle 17 la scrittrice Francesca Sensini con il suo ultimo libro “La trama di Elena”, edito da Ponte alle Grazie, dedicato a una grande protagonista della classicità, Elena, un mito che supera ogni confine per affermare la sua vocazione, “Io sono colei che scelse l’amore, colui che gli dei scelsero come loro emissario”. Alle 18 Lucia Tancredi presenta Maria Giuseppina Muzzarelli e il suo straordinario viaggio nel mondo delle perle con il libro “Tutte le perle del mondo”, edito da Il Mulino, rare e preziose, le perle hanno ispirato artisti e scrittori, conquistato in ogni epoca, emblema della raffinatezza e della perfezione che madre natura riesce a raggiungere. Gli incontri saranno accompagnati dalla musica con la splendida voce di un’interprete d’eccezione, Serena Abrami, con una selezione di brani ispirati ai temi della giornata.
La mattina di sabato 25, dalle 10 alle 12, appuntamento in un luogo speciale a San Severino: il monastero di Santa Chiara. Ospite Francesca Serra, scrittrice e naturopata, studiosa di storia dei mistici, che conduce “Devozione fiorita. Laboratorio sulla piccola arte degli scapolari”, alla scoperta di linguaggi nascosti e simbolici, soglie tra mondi.
Domenica 26 maggio intera giornata di incontri e passeggiate alla scoperta del territorio. Appuntamento al teatro Feronia alle 17 con lo scrittore Giorgio Biferali e il suo ultimo libro “Sono quasi pronto” (Ponte alle Grazie), un romanzo sul diventare padre e la riscoperta dei bambini che eravamo, un racconto sull’intimo la vita che scorre dentro ciascuno. Alle 18 Lucia Tancredi e Francesco Rapaccioni presentano Enzo Fileno Carabba e due dei suoi libri “Il giardini di Italo” e “Il digiunatore”, un dialogo a più voci sulle vicende dello scrittore pluripremiato tra cui il Premio Calvino, docente presso la Scuola Holden. Ad accompagnare gli incontri, la raffinata chitarra di Jan, artista e compositore, interpreta le storie raccontate con originalità e fantasia.
Nelle feste di comunità, approfondimenti particolari sono le passeggiate patrimoniali, occasione per conoscere il territorio, il paesaggio, la storia culturale della città. Alle 10 ritrovo in Piazza del Popolo a San Severino Marche, presso la Pro Loco, per un percorso d’arte con Lorenzo Losito, guida turistica alla scoperta del patrimonio culturale della città. Alle 15 passeggiata naturalistica alla scoperta dello storico giardino monumentale “Giuseppe Coletti” con la guida di Andrea Ionna, docente di botanica.
L’intero progetto è gestito dall’associazione culturale Ev in collaborazione con il Comune di San Severino e con la Biblioteca comunale “Francesco Antolisei”, e gode del patrocinio e della collaborazione di Cepell-Centro del Libro e la Lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Teatri di San Severino, Associazione il Sognalibro, Istituto Comprensivo “Tacchi Venturi”, ITTS – “E. Divini”, Associazione Anello della vita, Associazione Pranzo al sacco, Pro Loco di San Severino, Uteam Università della Terza Età dell’Alto Maceratese, sezione locale del CAI Club Alpino Italiano. Il Macerata Lands Club per l’UNESCO è un partner prezioso.
Tutti gli eventi sono gratuiti. Per informazioni seguite le pagine social Facebook e Instagram @iraccontidelladeaferonia e quelle del Comune di San Severino Marche.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

NEXT Paride Vitale, la presentazione del nuovo libro “D’amore e d’Abruzzo” al MAXXI (con Victoria Cabello) – .