casi di frode sul ‘nuovo’ bancomat, diverse vittime e soldi scomparsi dai conti – .

COSENZA – Negli ultimi giorni in città ci sono stati diverse denunce alla polizia, dai titolari di conti che hanno visto scomparire dai loro conti, notevoli quantità di denaro. La truffa sta colpendo molti Clienti Unicredit. Secondo quanto emerso, i malviventi contattano telefonicamente le vittime, in particolare coloro che erano in attesa della sostituzione della loro carta bancomat. Ciò che inganna l’utente è il fatto che il file chiamate telefoniche provengono da diversi istituti bancari.

D’altra parte, l’interlocutore, a conoscenza di tutti i dati personali della vittima, compreso il numero della carta, chiede alla vittima di fornire nome utente, password dell’app e soprattutto il pin del ‘vecchio’ bancomat con la scusa di dover procedere con l’attivazione. Ed è qui che inizia la truffa grazie ai cosiddetti tecnica del spoofing. La chiamata sembra provenire dal numero di telefono reale.

Una delle vittime ha contattato disperata la nostra redazione: “hanno rubato dal mio conto 2mila euro. So perfettamente che non devo mai fornire nessun tipo di dato personale sul telefono e tanto meno dare alcuna possibilità di accesso al mio account, ma ilMancaremi ha contattato da numero che ho registrato come quello di Unicredit, ed è stato credibile in quanto mi ha spiegato e fornito una serie di dati di cui solo la mia banca era a conoscenza. Sono andato a sporgere denuncia alla polizia e, purtroppo, ho trovato in fila altre persone che, come me, erano state truffate”.

Intanto nelle chat, forza WhatsAppdopo i vari casi registrati è stato lanciato l’allarme: “attenzione a non fornire nessun dato, bloccate il numero” e si parla anche di “un lotto di nuovi bancomat, utili a sostituire quelli in scadenza dei clienti, che sarebbero stati rubati dai malviventi ideatori della truffa”. Ma ovviamente quest’ultimo passaggio non è confermato.

Inoltre, gli hacker lo sarebbero è riuscito a “inserire” il numero di telefono di Unicredite in alcuni casi, attraverso un sms iniziale, apparentemente riconducibile al servizio clienti del tuo istituto di credito, vieni avvisato di un blocco del tuo conto o dell’arrivo della nuova carta bancomat.

Una volta agganciati, i clienti purtroppo tendono a fidarsi e a fornire i dati richiesti. Una truffa che sta colpendo moltissimi clienti Unicredit rubate diverse migliaia di euro dai conti. Nella maggior parte dei casi, l’autore del reato resta sconosciuto e la conseguenza è che la vittima non riesce a ottenere la restituzione di quanto illecitamente rubato.

-Pubblicità nel cielo-

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV estorsione, usura e traffico di stupefacenti. 25 misure cautelari – .
NEXT Brescia capitale dell’orientamento con “Smart Future Academy” – .