Paolo Berlusconi porterà Voyah Electric in Italia? – .

Paolo Berlusconi aprirà le porte dell’Italia alle auto elettriche cinesi? Sembra di sì: secondo indiscrezioni di Affari Italiani riportate da Il Sole 24 Ore, la holding Pbf del fratello del Cavaliere sarebbe entrata con il 10% nel capitale di DF Italia srl, società che importerà i marchi del colosso automobilistico cinese Motori DongFeng. Tra questi Voyah e Mhero.

Proprio la gamma Voyah lo era presentata con grande clamore a Milano durante il Settimana del design la settimana scorsa.

Il SUV Voyah Free 100% elettrico di DongFeng Motors

Con la partecipazione della Pbf nella società che importerà le auto DongFeng. Quindi una fabbrica?

La società holding Pbf appartiene a Il 51,7% a Paolo Berlusconi e il resto a sua figlia Alessia tramite la società finanziaria Luna Srl.

Df Italia è una newco appena costituita presso uno studio notarile di Milano. L’azionista di maggioranza è Mobilità in auto (Cm) che detiene il 90%. Cm a sua volta riferisce alla finanziaria Finanza su misura e all’imprenditore ed esperto del settore automobilistico Bruno Mafrici.

Il Df Italia sarà ilimportatore ufficiale del Veicoli DongFeng, Il quarto gruppo automobilistico statale più grande della Cina. Ma la presenza di Paolo Berlusconi potrebbe essere il precursore di un atterraggio diretto. Potrebbe essere, insomma, la casa automobilistica asiatica a cui il governo italiano vorrebbe convincere produrre nel Bel Paesediventando così il secondo produttore stabilito in Italia, oltre a Stellantis.

DongFeng non nasconde l’ambizione di conquistarne uno posizione leader nel mercato automobilistico europeo. E già collabora con l’impresa di assemblaggio molisana DR.

paolo berlusconi dongfeng

Il debutto con il Suv Voyah Free da 72mila euro

Df Italia inizierà invece importando direttamente i modelli del marchio premium Voyah, sia ibridi che elettrici. Il primo ad arrivare sarà Voyah gratis SUV elettrico con due motori per 490 cavalli, accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi, velocità massima di 200 km/h. La batteria da 106 kWh garantisce un’autonomia di oltre 500 chilometri e si ricarica dal 10 all’80% in 45 minuti. In Svizzera il Free viene venduto a circa 72.000 euro.

il mastodontico Voyah Dream da 7 posti

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV No al progetto di “riqualificazione” dei giardini Porcinai di Arezzo – .
NEXT Addio al dj e cantante Franchino – .