l’Azienda Usl di Modena torna al Play Festival – SulPanaro – .

l’Azienda Usl di Modena torna al Play Festival – SulPanaro – .
l’Azienda Usl di Modena torna al Play Festival – SulPanaro – .

Per la prima volta il Gioca al festival dei giochi – in programma alla Fiera di Modena dal 17 al 19 maggio – dedica all’Azienda Sanitaria Locale di Modena un’intera area dove gli operatori sanitari, insieme a diverse associazioni, organizzeranno laboratori e attività sul gioco sano e sul gioco inclusivo con la partecipazione dei tre settori del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze patologiche (Dipendenze patologiche, Salute mentale dell’adulto e Neuropsichiatria infantile).

Nello spazio ‘Nati per giocare: area gioco sana e accessibile (padiglione F) l’Azienda Sanitaria Locale proporrà attività per bambini e adulti in tutti e tre i giorni della manifestazione in collaborazione con il mondo della ricerca – la commissione Equità e Giochi del Game Science Research Center – le associazioni dei giochi della provincia di Modena , le associazioni del terzo settore come Papa Giovanni XXIII, Ceis, CSI, il Coordinamento Provinciale Autismo.

Il programma dell’Azienda Sanitaria Locale è inserito nel programma completo del Play festival presente sul sito. In particolare segnaliamo i laboratoriGiocare per conoscere il mondodedicato al gioco tra genitore e bambino (bambini dai 3 ai 6 anni) dopo la positiva esperienza condotta nella casa comunità di Modena per bambini di varie età e patologie, il Neuropsichiatria infantile presenta questa attività di gruppo su Play che mira a sviluppare la relazione genitore-figlio attraverso il gioco come strumento per stimolare lo sviluppo cognitivo, sociale e simbolico ma anche occasione per i genitori di osservare e analizzare le capacità del proprio bambino. figlio e i suoi interessi. Nei gruppi saranno facilitatori gli operatori sanitari della Neuropsichiatria dell’Azienda USL di Modena, proponendo sia attività di gioco che uno spazio di lettura animato. Genitori e bambini potranno anche divertirsi insieme nei laboratoriFamiglie in gioco’, organizzato dal Centro per le famiglie del Distretto Ceramico, mentre gli adulti potranno cimentarsi nei giochi di ruolo organizzati da Progetto zona – cooperativa sociale Aliante. Il festival sarà anche un momento per formazione rivolto agli operatori sanitari e ai ludologi che, con l’obiettivo di condividere strategie e azioni efficaci per promuovere il gioco sano, riconoscano e contrastino il fenomeno gioco d’azzardo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV Monza Paesaggio Week, festival sulla bellezza e l’importanza del paesaggio – .
NEXT due giovani denunciati per ricettazione – .