cosa collega Swiss Pro alle Isole Cayman? – .

“Non esiste un fondo americano, ci sono alcune informazioni che non si possono divulgare, ma posso dire che il fondo c’è ma non è americano. Esistono accordi in base ai quali determinate informazioni non possono essere divulgate. Se qualcun altro decide di farlo, di certo non lo farà io. Il fondo viene dalle Cayman? SÌ”. Quindi l’ultima volta Martedì 30 aprile si è espresso Benno Räbermembro del consiglio di Promozione Svizzera Pro e membro del consiglio direttivo dellaOlbia Calcio alla precisa questione dell’esistenza o meno di a metter il fondo a finanziatore delle attività della società svizzera che detiene il 70% delle azioni del club gallurese dal novembre 2023, dopo averlo rilevato da Alessandro Marino, Gian Renzo Bazzu e Alexandre Tartara. Ancora incerto il futuro del club gallurese, la cui unica certezza è rappresentata dalla retrocessione in Serie D dopo aver terminato il campionato all’ultimo posto. Tra l’ipotesi (neanche troppo vicina) di un possibile ripescaggio e una stagione da protagonisti nella quarta serie, il destino dell’Olbia dipende ancora dalle ultime parole pronunciate dai dirigenti svizzeri alla stampa. Con più di qualche nuvola sul domani che continua ad aleggiare.

L’investigazione

Domanda precisa, risposta evasiva. Non è la prima volta che ciò accade da quando la Pro Swiss ha preso in mano le redini dell’Olbia. A quasi tre settimane dalla conferenza stampa tenuta da Räber nei locali del Delta Center e dopo aver constatato il silenzio dei protagonisti sull’argomento, abbiamo cercato di vederci più chiaro. Chi muove i fili del fondo fantasma di Isole Cayman, rimasto finora senza nome né riferimenti, di cui l’avvocato svizzero ha confermato davanti ai giornalisti l’esistenza e la vicinanza a Swiss Pro? I vari sono direttamente coinvolti RäberPresidente Guido Surace o Klaus Schwerdtfeger, seduto accanto all’avvocato svizzero al tavolo della conferenza il 30 aprile? Oppure c’è qualche altro collegamento mancante? Per capirlo abbiamo provato a cercare alcuni riferimenti: la nostra attività di ricerca è partita a ritroso, cioè da una semplice verifica del sito ufficiale della società svizzera che ha rilevato la maggioranza delle azioni di Olbia. Alla pagina Membri del consiglio Una cosa ti colpisce subito: ci sono tre profili con tre nomi, ma solo due cognomi, due indirizzi email e due foto. Cioè: Klaus Schwerdtfeger (con foto ed email), Benno Räber (con foto ed email) e, curiosamente, questo Cristoforo. Senza foto, cognome e indirizzo email. Il collegamento al profilo LinkedIn ricarica di fatto la pagina dei membri del consiglio, senza fornire ulteriori informazioni. Allora chi è il signor Christopher? Per scoprirlo bisogna fare un ulteriore passo, ovvero andare sul sito dell’Olbia Calcio e, alla voce Diagramma organizzativoil cognome compare nel Consiglio di Amministrazione: Christopher Payandee. Un nome a cui al momento non è possibile associare un volto, sia perché non ha mai partecipato pubblicamente ad eventi legati al club di via Georgia, sia perché sul web non si trovano riferimenti fotografici su di lui.

Il ruolo di Payandee

Ma qual è il legame che collega Swiss Pro al fondo Isole Cayman? Emergono facendo ricerche più approfondite sulle attività dei diversi componenti del consiglio di amministrazione di Olbia aspetti curiosi: dalle recensioni lasciati su Google dal Presidente Surace a ristoranti e attività varie in giro per l’Europa ai legami della famiglia Räber (Benno e il figlio Dennis, visti anche a Olbia in varie occasioni) con il mondo del calcio grazie all’azienda talent2pro e nel mondo delle criptovalute con il QPG AGin cui è coinvolto anche Surace, titolare anche di un’agenzia immobiliare, la Surace Immobilien. Tutte le attività imprenditoriali o finanziarie, di piccola o media dimensione, che fin dall’inizio dell’avventura svizzera Pro-Olbia hanno fatto sorgere più di qualche dubbio sulla reale capacità finanziaria della Swiss Pro Promotion che però, è bene ricordarlo, ha versato tramite versamento il 70% delle quote societarie dell’Olbia Calcio 1,4 milioni di euro – domanda: ma chi li ha messi? – alla precedente proprietà (Marino, Bazzu e Tartara). E Christopher Payandee? Il suo nome compare in alcuni fascicoli del registro delle imprese del Regno Unito e della Spagna: si tratta di un imprenditore inglese residente in Spagna, in una località a circa 20 chilometri da Madrid. Eqlipz, Chamarel Global Equity SL, Quantità di biglietti limitata: sono diverse – e in ambiti diversi – le società aperte e poi liquidate da Payandee nel corso degli anni, tra Inghilterra e Spagna. Ma il consigliere d’amministrazione di Olbia è ancora attivo in altre realtà che operano ancora oggi, a cominciare dalla società Owlpha Omega Finance Limited: società di diritto inglese iscritta al registro delle imprese scozzese il 19 gennaio 2024, con sede legale a Edimburgo, capitale sociale di 1 sterlina, di cui Payandee è unico socio e che si occupa di consulenza e gestione finanziaria. Un nome particolare, che ritornerà a breve nelle nostre ricerche.

Payandee-Barfield-Robertson: il tridente dei sigari

Tuttavia il nome del 63enne inglese compare anche in un’altra società ormai sciolta, la Winston’s Cigar Club limitatosocietà di diritto inglese specializzata nella vendita al dettaglio di sigari e prodotti derivati ​​dal tabacco, con sede in Reigate – più precisamente Glovers Farm, Reigate Hill – cittadina del Surrey a circa 40 chilometri da Londra. Payandee, come si evince dai documenti presenti nel registro delle imprese del Regno Unito, possiede parte delle azioni insieme ad altri due soggetti, Zachary Paul Falconer-Barfield e Robert Murray Robertson. Due personaggi sicuramente degni di nota: Barfield è difficile da catalogare sotto un’unica etichetta, poiché unisce anime diverse. Imprenditore, conduttore televisivo, influencer e chef, in passato si definiva “l’imprenditore gentiluomo” e non è un caso che sia stato lui a ideare i format”Il perfetto gentiluomo” e “Lo chef adatto”, i cui video più visti negli anni hanno raggiunto qualche migliaio di visualizzazioni. Non esattamente i numeri di un influencer consumato, ma Barfield è sicuramente un personaggio pieno di creatività e voglia di fare. Con l’italiano Andrea Domenichini ha fondato il Abbagliamento limitatouna società di servizi di comunicazione per la creazione di contenuti audio-video e il Domus Numina Limited. Ma la nostra attenzione si è concentrata soprattutto sul secondo personaggio, Robert Murray Robertson. Perché, si potrebbe dire a questo punto? Innanzitutto, è un imprenditore decine e decine di aziende nel Regno Unito, molti dei quali ormai inattivi, il che lo rende “interessante”. Classe 1975, di origini scozzesi, il nome di Robertson compare spesso nel registro delle imprese di Sua Maestà: oltre a Winston’s Cigar, il 1A Gruppo di St James Limited, Ruby Relo Ltd, Bowmont Capitale limitata e, guarda caso, il Owlpha Omega limitata. Società costituita di diritto inglese nel registro del Regno Unito in data 2 dicembre 2021 e con sede legale… a Reigate, in Glovers Farm-Reigate Hill. Che, oltre a Winston’s Cigar Club, è anche la sede legale del disciolto Winston1A St James’s Group e di Exeion limitata, un’altra società di consulenza finanziaria di cui Robertson è amministratore. Da quanto emerge da queste carte, quindi, Esiste un collegamento certificato tra Payandee e Robertson dal fatto che entrambi sono azionisti di Winston’s Cigar: ma certamente lo è bizzarria il fatto che esistano due aziende diverse ma chiamate praticamente con lo stesso curioso nome (Owlpha Omega), i cui legali rappresentanti sono il consigliere d’amministrazione dell’Olbia e il 49enne Robertson. Con una location, la Glovers Farm a Reigate Hill, che ritorna ciclicamente in questa storia.

Paradisi fiscali

Ma torniamo alla domanda principale di questo articolo: esiste quindi un legame tra Swiss Pro e un fondo domiciliato alle Isole Cayman? Ebbene, continuando a scansionare il web alla ricerca di ulteriori informazioni su Robertson, appare il suo profilo LinkedIn. Due le peculiarità: innanzitutto la rinuncia al nome (Robert), ma soprattutto l’incarico di Chief Financial Officer per Aequum Fund e ACM Group. Ed è soprattutto la seconda particolarità che ci interessa: di cosa si tratta Fondo Aequum? Come dice la descrizione sulla home page del sito ufficiale, si tratta di a fondo di investimento “autorizzata, regolamentata e supervisionata dall’Autorità monetaria delle Isole Cayman” con sede a Hamilton, capitale dell’isola di Bermuda. Robertson è quindi il direttore finanziario del fondo Aequum, il cui amministratore delegato è inglese Pietro Mayerdirettore di Partecipazioni di capitale ACM nel cui consiglio d’amministrazione figurano anche Lord Robert A.Cary e l’olandese Olaf Bolwerk, entrambi membri del comitato investimenti di Aequum. L’ulteriore curiosità, però, sta nel fatto che nel consiglio di amministrazione fa parte anche lo stesso Robert Murray Robertson e che Mayer e Cary sono anche amministratori della Exeion, altra società riconducibile a Robertson. Cioè, va ricordato, amico e compagno in altre società dell’attuale consigliere d’amministrazione dell’Olbia Calcio Christopher Payandee, legato anche dall’esistenza di due società inglesi, la Owlpha Omega limitata e il Owlpha Omega Finance Limited. Quindi, ancora una volta, è il momento delle domande: il caso di omonimia È intenzionale o del tutto fortuito tra le due società? Una o entrambe le società – di diritto inglese, attivo ed operativo – hanno qualche peso (economico e non) nella gestione dell’Olbia Calcio di Swiss Pro? È ancora: Veramente Aequum Fund il fondo la cui esistenza ha confermato Benno Räber in conferenza stampa o si tratta di un’altra? Tutte domande alle quali, nonostante l’ampia ricostruzione appena effettuata, sembra difficile dare al momento una risposta certa. Tuttavia, in attesa di novità sul fronte dei ripescaggi in Serie C (attenzione alla situazione incerta della Spal), questa lunga serie di coincidenze ti fa pensare. Quali saranno le prossime mosse concrete di Swiss Pro? Ce lo chiediamo noi, se lo chiedono i tifosi dell’Olbia, gli addetti ai lavori, le istituzioni e tanti appassionati di calcio sardi.

Francesco Aresu

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV Ad Acerra l’assalto medievale al Castello con 500 figuranti – Comune di Acerra – .
NEXT La camorra a Napoli, la carriera criminale del boss Raffaele Amato e i fatti di sangue contestati dalla Procura – .