QF G4, Venezia è perfetta, vince a Reggio Emilia e centra la serie 2-2 – .

QF G4, Venezia è perfetta, vince a Reggio Emilia e centra la serie 2-2 – .
QF G4, Venezia è perfetta, vince a Reggio Emilia e centra la serie 2-2 – .

Nonostante l’assenza di Kabengele il Venezia ha giocato una partita perfetta, del resto non poteva fare altro sotto 2-1. Con 6 uomini in doppia cifra gli ospiti hanno saputo sfruttare al meglio la giornata poco prolifica del duo Galloway/Smith. Il Reggio ha dovuto inseguire sempre dal primo minuto ed è riuscito a trovare il vantaggio solo una volta in tutta la partita. Venezia ha tirato molto bene sia con Tucker che con Wiltjer, autori rispettivamente di 23 e 17 punti. Per Reggio il miglior realizzatore con 17 punti è stato Faye.

Quintetti iniziali :

Unahotels: Vitali, Galloway, Faye, Weber, Chillo

Umano: Spissu, Tessitori, Simms, Casarin, Tucker

Primo quarto: La gara inizia in un PalaBigi assordante, il primo canestro è di Simms dalla lunga distanza, Venezia sembra più pronta con Tucker, mentre per Reggio è Vitali a segnare i 5 punti per i reggini, 5-10. Reggio grazie a Weber, 4 punti di fila, riesce a riportarsi a -1, per poi passare in vantaggio con Uglietti, subito fermato da Tucker. La Reyer conduce con 2 triple di Wiltjer, minuto di Priftis prima dei 2 liberi di Spissu che non sbaglia, 14-23. Il Venezia non sbaglia e allunga sul +14, il Nero interrompe il break da sotto ma concede subito il gioco da tre punti di Tessitori. Il quarto si conclude con il canestro di Atkins per il 21-31.

Secondo quarto : In avvio di quarto Reggio prova a cavalcare Faye, ma è sempre Wiltjer a segnare dalla lunga distanza, Venezia sbaglia pochissimi e allunga con Simms, 4 punti di fila, 24-38 al 13esimo. La scelta del Venezia è quella di fare sempre fallo su Faye per portarlo in lunetta, finora 3/6 e minuto per Spahija. L’uscita dal time out è tutta per Reggio che ritrova 5 punti di fila con Faye e Weber, nuovo minuto per Spahija, 33-38. Break reggiano di 6-0 che si porta sul 2 ma tocca a Heidegger riportare il Venezia sul +5 al 18′ di gioco. Finale con 3 liberi di Galloway, 3/3, tripla di Hiedgger, minuto per Priftis (anche se Fucà allena perché già sanzionato da allenatore), la tripla di Smith finisce sul ferro e si va all’intervallo sul 46-51.

Terzo quarto: due minuti di gioco e ancora +5 per il Venezia con Tessitori che risponde a Galloway, Vitali per il meno 2 ma Tuker non perdona dalla media 54-58 al 23esimo. Il Venezia trova un canestro di Tucker al termine di un’azione complicatissima, da oltre 7 metri. A 4 minuti dalla fine Venezia conduce 60-68, riuscendo sempre ad arrivare a canestro con tutti i suoi uomini. Reggio dal canto suo sembra pagare lo sforzo fatto per rientrare in partita, 62-72. Piccolo break reggino firmato da Black e Grant che portano a meno 5, minuto obbligato per Spahija. Finale con Uglietti che perde palla in attacco e Wiltjer che segna la tripla, 69-74.

Quarto trimestre: A cominciare dalla tripla di Galloway per il -2, ma 2 triple di Venezia, Wiltjer e De Nicola riportano il vantaggio a 8 punti per gli ospiti. Reggio prova a rientrare ma il Venezia non cede di un centimetro. A 5 dalla fine il Venezia è avanti di 10 punti ma soprattutto con l’inerzia sempre dalla sua parte. Infortunio a Simms che deve lasciare il campo, Reggio ci prova ma i suoi attacchi si infrangono sui bordi del canestro. Venezia arriva alla fine vincendo 92-95 e portando la serie a gara 5.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA-UMANA REYER VENEZIA 92-95 (21-31,46-51,69-74)

Unahotels : Weber 10,Bonaretti, Cipolla, Gallovey 15, Faye 20,Smith 10, Uglietti 2,Atkins 2,Black 14,Vitali 15,Grant 2,Chillo 2. Coach Dimitris Priftis

Umano: Spissu 11 ,Heidegger 11,Casarin ,De Nicolao 10,O’Connell, Janelidze , ,Parchi

,Libri ,Simms 14,Wiltjer 17,Tucker 24, Tessitori 8. Allenatore Neven Spahija

Arbitri: Attard, Borgioni, Perciavalle

Spettatori: 3772

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV Ritorna il cinema sotto le stelle alla Fortezza di Imola, 67 proiezioni a partire dal 25 giugno – .
NEXT AMP-Borsa oggi in diretta | Il Ftse Mib chiude in parità. Sul podio Pirelli, Leonardo e Recordati. Vendite su Tim – .