Giornata della Legalità, Caruso «azioni per contrastare le intimidazioni nei confronti degli amministratori locali» – .

Giornata della Legalità, Caruso «azioni per contrastare le intimidazioni nei confronti degli amministratori locali» – .
Giornata della Legalità, Caruso «azioni per contrastare le intimidazioni nei confronti degli amministratori locali» – .

COSENZA – A 32 anni dalla strage di Capaci e di via D’Amelio, in occasione della Giornata della Legalità che si celebra oggi – 23 maggio – il sindaco di Cosenza ha voluto ricordare “con commozione i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Francesca Morvillo e i loro uomini azioni” ribadendo “un costante impegno nel contrasto ad ogni forma di illegalità, abuso e oppressione”.

“Ritengo doveroso ricordare tutte le vittime delle mafie, le donne e gli statisti, e tra loro Sergio Cosmai – continua il sindaco – barbaramente assassinato nella nostra città, che hanno pagato con la vita la loro battaglia contro la criminalità organizzata. Il ricordo del loro sacrificio è infatti un esempio da trasmettere alle nuove generazioni che può fungere anche da antidoto contro ogni sopraffazione e violenza”.

Sindaci e amministratori nel mirino, il caso Amantea

“Dobbiamo sentirci ancora tutti in trincea in difesa dei valori della legalità – prosegue il sindaco – anche perché nella nostra regione e nella nostra provincia assistiamo, ormai da tempo, a rinnovato attacco a sindaci e amministratori locali che compiono atti ed azioni volti a contrastare pratiche e condotte illecite. In questa escalation di attacchi e gesti vili, che condanno fermamente, l’ultimo è quello perpetrato contro il consigliere comunale di Amanteadelegato ai grandi eventi e all’arredo urbano, architetto Sergio Campanella la cui autovettura è stata data alle fiamme nei giorni scorsi da ignoti. Esprimo vicinanza e solidarietà istituzionale e personale all’assessore Campanella, ritenendo, però, che oltre alle espressioni di solidarietà, pur importanti, debba essere avviata una mobilitazione di tutte le istituzioni per contrastare una situazione divenuta ormai incandescente”.

“D’altro canto – conclude Franz Caruso – Noi Sindaci siamo i rappresentanti istituzionali più vicini ai cittadini e alle loro esigenze, lasciati soli anche nell’affrontare e tentare di risolvere i problemi delle nostre comunità, che spesso parlano, soprattutto alle nostre latitudini, il linguaggio chiaro del disagio sociale ed economico. Per questo è urgente individuare, insieme, iniziative e azioni capaci di contrastare questa recrudescenza di atti intimidatori. La criminalità organizzata, è chiaro, sta alzando la posta, riprese a minacciare le istituzioni e deve essere fermato.

-Pubblicità nel cielo-

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV Delineata una roadmap per i porti turistici del futuro – .
NEXT Come gioca l’Albania e cosa aspettarsi dalla sfida contro l’Italia agli Europei 2024 – .