Abramo Cc, aperto il consiglio comunale. Il ‘sì’ del Consiglio al tavolo tecnico in Prefettura di Catanzaro – .

CROTONE – Nel pomeriggio del 22 maggio è stato convocato un consiglio comunale aperto per discutere del contenzioso Abramo Customer Care – ormai alle battute finali. Il prolungamento del contratto Tim scade il 30 giugno e nessun acquirente è interessato a rilevare la società posta in amministrazione controllata. Al consiglio hanno partecipato numerosi lavoratori della sede di Crotone, che rappresentano al meglio e con grande dignità l’azienda. Gli operai, infatti, stringono i denti e continuano a battere i pugni perché, nonostante la paura di perdere tutto, non hanno intenzione di arrendersi. A questo proposito, le istituzioni locali hanno sempre sostenuto i dipendenti Abramo, dal Comune di Crotone, alla Provincia insieme ai Comuni del crotonese, consapevoli di non poter decidere delle proprie sorti lavorative ma di avere comunque un peso istituzionale, e quindi , potersi aspettare risposte certe da Tim, attorno a un tavolo ministeriale. La proposta, infatti, non tardò ad arrivare Il presidente della Provincia Sergio Ferrari – accolta dall’intero Consiglio comunale – per decidere sulla richiesta al Prefetto di Catanzaro, già domattina, di sedersi ad un tavolo tecnico con Tim. “La soluzione non può essere nelle mani del governatore Occhiuto, del sindacato, della Provincia o dei Comuni – dichiara Ferrari -. Quindi cosa dovremmo fare? Non c’è dubbio che non c’è tempo da perdere, quindi voglio essere concreto, come hanno giustamente chiesto alcuni lavoratori, e voglio fare una proposta. Propongo a questo Consiglio di deliberare, domattina, sulla richiesta urgente di un tavolo in Prefettura di Catanzaro, che è il prefetto di tutti i prefetti, alla presenza del Governatore, dei sindacati e dei lavoratori e delle istituzioni locali e con Tim . Una tabella che dobbiamo ottenere subito – afferma -. È chiaro che il 30 giugno è alle porte ma credo che abbiamo il sacro dovere di chiedere il tavolo tecnico e farlo domani mattina”. Per il sindaco di Crotone Vincenzo Voce c’è “l’urgenza di parlare con Tim perché i lavoratori appartengono a un’azienda che è statale – spiega -. Ci vuole impegno da parte di tutti affinché ogni posto di lavoro venga salvato”. All’incontro erano presenti anche sindaco di Catanzaro, Nicola FioritaIL sindaco di Cutro Antonio CerasoIL sindaco di Rocca di Neto, Alfonso DattoloIL sindaco Raffaele Falbo di Melissa, tutti i consiglieri e consiglieri regionali e i sindacati regionali. L’articolo completo è disponibile nell’edizione de il Crotonese venerdì 24 maggio.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

NEXT AMP-Borsa oggi in diretta | Il Ftse Mib chiude in parità. Sul podio Pirelli, Leonardo e Recordati. Vendite su Tim – .