Sassari Beer Fest, Piotta apre le giornate di festa in Piazza Fiume – .

Piotta il 13 giugno per l’apertura del Sassari Beer Fest

Festa della birra sassaresetre giorni dedicati alle birre artigianali, insieme allo street food d’autore: apertura giovedì con il rapper Piotta. Ancora pochi giorni di attesa per la nona edizione del Sassari Beer Fest che regala Da giovedì 13 a sabato 15 giugno ritorna per il nono anno consecutivo. A cura dell’Associazione Culturale S’Andala, l’evento riunisce il mondo delle birre artigianali e dello street food senza rinunciare alla grande musica. La novità di quest’anno visto il successo dello scorso anno è il prolungamento di un giorno della manifestazione che si terrà nel centro storico Piazza del fiume, un teatro naturale nel cuore della città di Sassari. Per tre giorni l’area si trasformerà in un pub a cielo aperto e potrete degustare alcune delle migliori birre artigianali isolane italiane e internazionali.

“Una nona edizione che conferma il format del Sassari Beer Fest. Insieme alle birre artigianali e allo street food, da sempre protagonisti dei nostri eventi – ricordano gli organizzatori degli eventi S’Andala -. Non mancherà un grande intrattenimento musicale che giovedì sera vedrà sul palco l’esibizione del famoso rapper Piotta. Tutti lo ricorderanno per il super successo Supercafonema Er Piotta – al sec Tommaso Zanello – è molto di più. Rapper romano classe 1973, ha raggiunto il successo con questa canzone fintamente trash, ma che non basta a descrivere la sua carriera ricca e poliedrica, spesso sofisticata e di grande denuncia sociale. La sua canzone 7 peccati capitali è stata utilizzata come sigla finale dell’amatissima serie Suburra, prodotta da Netflix”.

I birrifici presenti in Piazza Fiume

Per la prima volta i birrifici sassaresi saranno nella tap list Exmu e il Bearificioil progetto del birrificio Anonimo E Birra dei Nmadi. Ci sarà il ritorno di Birrificio Nora di Oliena, Astore che utilizza l’acqua di Su Cologone per la sua Pils, Nora di Oliena, il Birrificio dell’isola di Thiesi e Baladinouno dei birrifici più famosi al mondo, nato dal genio di Teo Musso, pioniere delle birre artigianali italiane. I fedelissimi dell’isola saranno presenti alla selezione”Birrificio Coros” di Usini, “Santu Jorgi” di Bitti, “Bam (Birrificio artigianale mogorese)” e il pluripremiato “Birrificio 4 Mori” di Montevecchio (Guspini). Completano la ricchissima offerta le bionde del “Birrificio Seddaiu” di Thiesi, Dolmen di Uri e Carbonia il “Birrificio Mediterraneo”.

Come ricorda Giovanni Cocco “non mancheranno le birre senza glutine e il materiale utilizzato sarà biocompostabile. Come accennato, è garantita la presenza di uno spazio legato allo street food di qualità che proporrà gli spiedini di pecora, l’asado argentino, i calamari fritti, i cullurgiones e il pollo fritti, il classico pane e mortazza, il panino con la porchetta, le tradizionali carni sarde alla griglia, il tex-mex , gastronomia pugliese, crêpes e gli autentici cannoli siciliani”. L’apertura dei rubinetti è fissata per tutti e tre i giorni alle ore 18.00.

gli ospiti

Come ricorda il fondatore di S’andala Roberto Putzù “L’offerta musicale sarà ampia e variegata, a cominciare da giovedì alle 19 con la rock band Mildred che aprirà l’atteso concerto Piotta con il suo Tour Dieci e L’ode in programma alle 22.00. Venerdì 14 saremo pronti a saltare dalle 19 con Carletto e i suoi mostri e la chiusura delle 22 sarà affidata all’immancabile dj set Luca Martelli storico batterista dei Litifiba con il progetto Il gorilla ride. Sabato 15 giugno alle ore 20.00 gli amici di L’Orchestra di Casa Latina che ci scalderà il cuore con ritmi caraibici e tornerà sul palco alle 22.00 Alessandro Azara a amico del Sassari Beer Fest con l’omaggio a Rino Gaetano. Al giovedì sera sarà affidato il dopo spettacolo Alex Mas che ha intrattenuto la generazione della Repubblica per un decennio. Mentre venerdì e sabato tra i dischi ci sarà il dj per eccellenza Davide Merlini“.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV Caltanissetta. Riparte il 20 giugno dal palco di Berk la nuova avventura della “Banda Larga – Funky Cover Big Band” – il Fatto Nisseno
NEXT diagnosticato in Veneto all’Irccs di Negrar. Possibile rischio di infezioni indigene – .