Campione Swiatek al telefono, Sabalenka scherza con la squadra. Errani e Paolini, le ultime speranze azzurre – .

Campione Swiatek al telefono, Sabalenka scherza con la squadra. Errani e Paolini, le ultime speranze azzurre – .
Campione Swiatek al telefono, Sabalenka scherza con la squadra. Errani e Paolini, le ultime speranze azzurre – .

Iga Swiatek si conferma dominatrice assoluta del tennis femminile. La 22enne polacca, glaciale in campo, vince per la terza volta il titolo agli Internazionali di Roma e si conferma regina del movimento femminile e grande favorita in vista del Roland Garros. Un’altra delusione però Aryna Sabalenkal’atleta bielorusso divenuto uno dei “tifosi preferiti” del Foro Italico si scioglie ancora una volta nel momento più importante.

Dominatrice Swiatek: Sabalenka demolita

Iga Swiatek non conosce ostacoli sulla terra battuta. La 22enne polacca è pronta a prendere definitivamente lo scettro di regina del tennis femminile e Roma aggiunge un altro tassello di conquista sulla strada verso il dominio mondiale. Le sono bastati pochi minuti nel primo set per prendere il controllo della partita. Primo break vinto e poi un altro nel settimo game giusto per chiarire la situazione. Sabalenka è senza soluzioni e dopo aver perso 6-2 il primo set si è rifugiato nella “pausa toilette” per cercare di mettere ordine nelle proprie idee.

Nel secondo set la partita sembra cambiare direzione Aryna Sabalenka chi comincia a tirare decisamente più forte e soprattutto decisamente di più in campo; in risposta mette pressione a Swiatek ma non riesce a piazzare il break che il polacco invece realizza nel settimo game. E poi finisce con un nettissimo 6-3.

Rivivi le emozioni della finale

Appuntamento al Roland Garros

Sono Swiatek e Sabalenka le grandi del circuito femminile. Battaglia a Madrid, vittoria molto più netta del polacco a Roma che in questo momento sembra imbattibile sulla terra battuta. Il bielorusso subito dopo la partita si incontra al Roland Garros per un’altra finale magari con la speranza di riuscire finalmente a spezzare la maledizione.

Alla fine della partita Iga Swiatek esulta con la sua squadra ma soprattutto al telefono. Subito dopo il match, mentre fervono i preparativi per la premiazione, la polacca si dedica al cellulare, è impegnata con una videochiamata e ci si chiede chi ci sia dall’altra parte del filo. Non è a suo agio quando si tratta di prendere il microfono ma ride quando parla del trofeo: “Magari l’anno prossimo se vinco mi farai trovare dentro un tiramisù”. Non perde il suo buon umore nemmeno Aryna Sabalenka che i ringraziamenti sono rivolti al contrario con una carica di ironia: “Ringrazio la mia squadra che mi ha aiutato a perdere un’altra finale

Errani e Paolini: l’ultima speranza azzurra

Dopo l’eliminazione in semifinale della coppia Vavassori-Bolelli, l’Italia ha ancora un’ultima fiche da giocare sulla ruota di Roma ed è rappresentata da doppietta Paolini-Errani. I due azzurri sono chiamati ad una nuova impresa visto che oggi intorno alle 13.30 sfideranno la coppia formata da L’americana Coco Gauff e l’australiana Erin Routliffe. Sarà una partita molto complicata per gli italiani che sognano di vincere il titolo a Roma visto che la coppia avversaria è una delle migliori del circuito con Gauff che è in testa alla classifica sia nel singolo che nel doppio.

Fonte: Getty
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV uomini oltre i 10 km, donne oltre la soglia degli 8 km. Gruppi compatti – .
NEXT la Mille Miglia vista da Miki Biasion e Giancarlo Fisichella – .