Ecco Gargiulo, difensore centrale da 110 e lode – Volleyball.it – .

Ecco Gargiulo, difensore centrale da 110 e lode – Volleyball.it – .
Ecco Gargiulo, difensore centrale da 110 e lode – Volleyball.it – .

CIVITANOVA – IL Cucine Lube Civitanova alza il muro con l’ufficializzazione dell’impegno fino al 2027 della centrale Giovanni Maria Gargiuloatleta classe ’99, alto 210 cm, napoletano originario di Sorrento.

Reduce dalla salvezza con la Gioiella Prisma Taranto e dall’esperienza di fine stagione con i transalpini del Turcoing Lille Metropole, quarti in campionato, il posto 3 in procinto di vestire la giacca da cuoco arriva da un periodo ricco di impegni, coronato dalla convocazione fino alla Nazionale da parte del tecnico Fefè De Giorgi per la partita collegiale di inizio maggio a Roma.

Anche Gargiulo si prepara a rinnovare il suo biglietto da visita con il titolo di dottore in Scienze Motorie, grazie alla laurea magistrale ottenuta giovedì scorso con la votazione di 110 e lode.

Secondo figlio di una famiglia in cui nessuno aveva mai giocato a pallavolo, Gargiulo è arrivato nel mondo della pallavolo quasi per caso all’età di 15 anni, mettendosi alla prova nel vivaio Materdominivolley.it di Castellana Grotte, incoraggiato da un amico di famiglia rimasto colpito dalla la stazza. Giovanni, che all’epoca praticava nuoto e tennis, decise di seguire il suo istinto, il resto è storia. L’atleta ha giocato per cinque anni in Puglia, proseguendo la sua crescita in A2 e distinguendosi come prospettiva prima di spiccare il volo nella massima serie.

Così Giampaolo Medei, nuovo allenatore della Lube, sull’ingaggio del difensore centrale: “Dò il benvenuto ad un giocatore reduce da un’ottima stagione nella quale ha mostrato grandi qualità tecniche e caratteriali. Credo davvero che sia la persona giusta per noi perché ha margini di miglioramento dal punto di vista tecnico ed è ancora piuttosto giovane. Sicuramente ha personalità e motivazione per crescere e dimostrare di poter raggiungere livelli più alti nel panorama pallavolistico. Ci hanno impressionato anche il suo atteggiamento in campo e la sua determinazione. Siamo sicuri che Giovanni si sposerà molto bene con il progetto Lube per il futuro”.

Giovanni Gargiulo: “Ogni giocatore aspira a indossare la maglia della Lube. Sono orgoglioso di questa opportunità, è un nuovo punto di partenza. Dico grazie alle squadre in cui ho giocato, tappe importanti della mia vita. Il progetto biancorosso arriva a conclusione di un ciclo a Civitanova ed è ben studiato dalla dirigenza. Ho tanto da dare e posso ancora crescere! Dico ai tifosi biancorossi che davanti a rete potranno sempre contare sulla mia “cazzimma” napoletana. Quando gioco mi piace motivarmi e alla Lube gli stimoli sono infiniti. Tra l’altro ho sempre giocato in organizzazioni che riuscivano a integrare giovani e veterani creando gruppi uniti. Per me è stata una fortuna avere come compagni giocatori esperti, a prescindere dal ruolo. Tra i vari compagni ammiravo molto Candellaro, Cester, Lanza, Rizzo ed altri. L’idolo indiscusso a cui mi sono sempre ispirato è Simon. Ho giocato con difensori centrali fantastici come Flavio e i già citati Candellaro e Cester, ma Robertlandy è un mostro sacro. Chinenyeze è il giocatore che più mi ricorda il suo stile di gioco”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV Calciomercato Serie A, da Douglas Luiz a Theo Hernandez: tutti gli aggiornamenti – .
NEXT Flashback, arriva il vice Theo a parametro zero – .