“In principio era il canto”, omaggio documusicale al canto lirico italiano, protagonista Katia Ricciarelli, regia Flavio Pagano – .

“In principio era il canto”, omaggio documusicale al canto lirico italiano, protagonista Katia Ricciarelli, regia Flavio Pagano – .
“In principio era il canto”, omaggio documusicale al canto lirico italiano, protagonista Katia Ricciarelli, regia Flavio Pagano – .

Palinuro (SA) La pratica dell’ canto lirico in Italia è stato iscritto nella Lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale delUNESCO. IL Canto lirico italiano è quindi nella lista mondiale del Patrimonio Culturale Immateriale, il documusical “In principio era il Cantico” con protagonista Katia Ricciarelli.“Il segreto della vita è non smettere mai di credere e di sognare, e questo lavoro è come un sogno che prende vita e mi ha commosso profondamente.”, ha dichiarato il grande cantante durante la presentazione, aggiungendo: “Dobbiamo far capire che la bellezza è una cosa sola, che un’opera d’arte e un paesaggio sono la stessa cosa, e che dobbiamo difendere e preservare sia l’arte che tutto ciò che ci circonda. E prima di tutto le persone, perché questo film ci ricorda la bellezza che è dentro ognuno di noi…”. I nove minuti del corto raccontano a trecentosessanta gradi lo stretto legame che fonde musica, poesia e paesaggio italiano. Le riprese si sono svolte a Palinuro, con una scena straordinaria in cui Ricciarelli improvvisa “Summertime”, capolavoro di George Gershwin, su una barca, tra le suggestioni della Grotta Azzurra, insieme al trombettista Luca Aquino. La sceneggiatura, scritta appositamente per la cantante veneziana, è firmata da Flavio Paganoche è anche regista e autore delle musiche originali, eseguite oltre che da Aquino, anche dal chitarrista Espedito De Marino e il pianista Alessandra Cesarini. Flavio Pagano, giornalista e acclamato scrittore napoletano, classe ’62, dopo aver compiuto gli studi liceali accompagnati da studi musicali di violoncello e, da autodidatta, pianoforte, ha fondato nel 1985 la Pagano Editori, il cui catalogo, dedicato quasi esclusivamente a soggetti non -fiction, la musicologia gioca un ruolo di primo piano. Il film è stato prodotto da Carmine Farnetano E Silvano Cerulli. “Lo straordinario talento di Katia“, sottolinea l’autore e regista Flavio Pagano: “ha permesso di esprimere con sicurezza l’armonia tra linguaggi diversi, sul cui equilibrio si fonda il cortometraggio. Katia racconta, canta, descrive, senza mai sovrapporsi alle immagini che accompagnano la sua voce, ma fondendosi con esse. Grazie alla giovanissima Maria Margotche ha saputo soddisfare al meglio tutte le complesse esigenze di assemblaggio.”

Katia Ricciarelli, cantante e attrice (ph. di Corriere d’Italia)

A cura di Luigi De Rosa

Fonte http://www.corriereditalia.de

Nel quadro Flavio Pagano, giornalista e scrittore, editorialista del «Corriere del Mezzogiorno» e opinionista di «Donna Moderna». Tra i suoi scritti ci piace ricordare: Ragazzi ubriachi (Manifestolibri 2011, Premio Elsa Morante), Perdutamente (Premio Giunti 2013, Un libro per il cinema), La tre giorni della famiglia Cardillo (Piemme 2014), Impavido (Giunti 2015, Premio Selezione Bancarella Sport) e La cucina che mi ha fatto dimagrire. Come ho perso 130 chili senza rinunciare al gusto dello chef Pietro Parisi (Sperling & Kupfer 2016). Vincitore del Premio Città di Furore e del Premio Conoscere per Informare dell’Unione Nazionale Stampa Medico Scientifica. Alcune delle sue opere sono state adattate in spettacoli teatrali e adattamenti cinematografici. Particolarmente legato ad Agerola, incantevole borgo della Divina Costiera.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV Riconoscimento nella “Hall of Fame” del tecnico Kulgam da parte della NASA e di Apple – Rising Kashmir – .
NEXT Jake Paul VS Mike Tyson su Netflix in diretta in tutto il mondo il 20 luglio – .