Ambasciatore italiano della Liguria a Tokyo, lo chef stellato Ricchebono conduce uno show cooking con pesto e salsa di noci – .

Ambasciatore italiano della Liguria a Tokyo, lo chef stellato Ricchebono conduce uno show cooking con pesto e salsa di noci – .
Ambasciatore italiano della Liguria a Tokyo, lo chef stellato Ricchebono conduce uno show cooking con pesto e salsa di noci – .

È la Liguria a rappresentare il nostro Paese alla nona edizione di “Italia, Amore mio!”, il più grande festival italiano in Giappone, in corso alla Fiera di Tokyo; un’occasione per valorizzare al pubblico giapponese le eccellenze culturali, enogastronomiche e turistiche. L’attività di promozione della Regione è iniziata questo pomeriggio a Tokyo (tarda mattinata in Italia) con un seminario incentrato sul valore turistico della Liguria, al quale hanno preso parte più di cinquanta persone tra tour operator giapponesi, agenzie di viaggio, giornalisti e influencer. I partecipanti, dopo la presentazione della destinazione turistica e un viaggio tra i gusti e i profumi della cucina ligure, hanno potuto godersi un’esclusiva anteprima del territorio ligure allestita per l’occasione nella Roppongi Hills Arena.

“Da domani, 25 maggio, l’area sarà aperta al grande pubblico che prenderà parte all’evento – spiega la Regione Liguria -. Qui si terranno diversi momenti di show cooking, curati dallo chef stellato Ivano Ricchebono, che conterrà pesto e salsa di noci. I sapori della cucina ligure, insieme all’olio e al vino, saranno i veri protagonisti dell’evento, essendo l’unica cucina ‘ufficiale’ del Festival. Non mancheranno anche le focacce preparate dallo chef in collaborazione con lo chef della Focaccia di Recco 500, Kenichi Nakama, che si è formato in Liguria prima di aprire il suo ristorante in Oriente nel 2023. Ivano Ricchebono, inoltre, coordina anche l’area The Dream Dining, una una sorta di salotto su prenotazione in cui autorità, ambasciatori e rappresentanti degli enti locali potranno gustare un menù tutto ligure, tra pesto, trofie e pandolce”.

“Italia amore mio!” si svolge con il sostegno della Camera di Commercio Italiana in Giappone e nelle precedenti edizioni ha registrato un’affluenza di circa 50.000 visitatori in due giorni. “La partecipazione della Regione al festival, unica italiana presente – aggiunge la nota dell’ente regionale ligure – si inserisce in una serie di azioni pensate come strumenti per rafforzare l’immagine della Liguria sul mercato turistico e imprenditoriale del Estremo Oriente e sviluppare così azioni coordinate nell’ambito del progetto Road to Japan, che culminerà nella partecipazione alExpo di Osaka nel 2025. La missione della Liguria in Giappone, non a caso, è iniziata il 23 maggio a Osaka, con un primo incontro con il console generale italiano in città Marco Prencipe, a cui sono seguiti alcuni incontri sul tema 2025”.

Commenta l’assessore regionale al Turismo, Augusto Sartori: “Una Liguria sempre più internazionale continua a puntare a nuovi ed entusiasmanti traguardi nel settore turistico con importanti benefici per l’economia e l’occupazione. Ringrazio il console per il tempo prezioso che ci ha dedicato e il direttore delle relazioni internazionali dell’Expo, Minoru Fujitsuka, che ci ha illustrato le grandi opportunità che il grande evento del 2025 offrirà alla nostra regione e si è preparato alle aspettative del pubblico che sarà composto principalmente da cittadini giapponesi, coreani e cinesi”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV Nasce Topofonie, il progetto che mappa i suoni del Friuli – .
NEXT Ravenna, si aggrava il bilancio delle vittime dell’incidente di via Sant’Alberto. È morto l’ex dirigente Romeo Giacomoni