La guardia costiera greca accusata di aver causato la morte di numerosi migranti nel Mediterraneo – .

La guardia costiera greca accusata di aver causato la morte di numerosi migranti nel Mediterraneo – .
La guardia costiera greca accusata di aver causato la morte di numerosi migranti nel Mediterraneo – .

Secondo testimoni, la guardia costiera greca è accusata di aver causato la morte di decine di migranti nel Mediterraneo negli ultimi tre anni. Tra le vittime, nove persone sarebbero state gettate deliberatamente in mare.

Un’analisi della BBC ha rivelato che più di 40 persone sono morte a causa di respingimenti forzati o sono state abbandonate in mare dopo aver raggiunto le isole greche.

La Guardia Costiera ha categoricamente negato tutte le accuse di attività illegale. Tuttavia, i filmati mostrano i migranti caricati su una barca della Guardia Costiera e poi abbandonati su un gommone.

Un ex ufficiale della guardia costiera greca ha definito tali azioni “ovviamente illegali” e “un crimine internazionale”.

L’indagine ha esaminato 15 incidenti avvenuti tra il 2020 e il 2023, che hanno causato 43 morti. Verificare queste accuse è difficile, ma in quattro casi la BBC è riuscita a confermare le testimonianze. In cinque incidenti, i migranti affermano di essere stati gettati direttamente in mare dalle autorità greche. In altri, venivano posizionati su zattere senza motore che successivamente si sgonfiavano o si foravano.

Un testimone camerunense ha raccontato come, dopo essere sbarcato sull’isola di Samos, sia stato catturato e gettato in mare senza giubbotto di salvataggio, riuscendo a sopravvivere solo per fortuna.

La Guardia costiera greca ha affermato di operare “con la massima professionalità” e di rispettare gli standard internazionali, aggiungendo di aver salvato più di 250.000 migranti dal 2015.

Questo è il link all’articolo originale:
www.bbc.com/news/articles/c0vv717yvpeo

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

NEXT fare la coda nonostante il caldo – .