efficienza energetica e tutela in primo piano – .

efficienza energetica e tutela in primo piano – .
efficienza energetica e tutela in primo piano – .

Una delibera che prevede modifiche e integrazioni al regolamento edilizio attualmente vigente nel Comune di Padova. Il regolamento, approvato il 17 febbraio 2020, è stato concepito come uno strumento dinamico, capace di adattarsi ai frequenti cambiamenti legislativi, sia statali che regionali, che riguardano il settore delle costruzioni.

“L’adeguamento del Regolamento Edilizio nasce dall’esigenza di adeguare le nostre disposizioni alle innovazioni tecniche e all’evoluzione del settore per coniugare due obiettivi principali, da un lato la transizione ecologica attraverso l’efficienza del nostro patrimonio edilizio e dall’altro la tutela delle caratteristiche storico architettoniche in particolare del centro storico. – commenta l’assessore all’edilizia privata Antonio Bressa – Tutto questo, però, all’insegna della semplificazione attraverso linee guida che consentano maggiore chiarezza per i professionisti che dovranno accompagnare i clienti nelle scelte progettuali e nella presentazione delle pratiche al Comune. Per questo abbiamo lavorato insieme anche alle associazioni di categoria per arrivare a soluzioni quanto più condivise possibile. In questa occasione, inoltre, abbiamo raccolto e avanzato anche suggerimenti e richieste da parte di operatori commerciali e altri enti pubblici”.

IL i cambiamenti le proposte sono necessarie per risolvere problemi interpretativi e introdurre nuove disposizioni in risposta alle recenti modifiche normative.

Tra le principali novità vi è l’introduzione di linee guida per promuovere maggiore chiarezza e stimolare una presentazione più uniforme delle pratiche da parte dei professionisti. La ridefinizione dei limiti per l’installazione di pergole, pergolati e vetrate panoramiche, prodotti sempre più diffusi sul mercato che si sono scontrati con alcuni impedimenti previsti dalla normativa edilizia e per i quali restano le necessarie cautele in termini di tutela paesaggistica e storico-architettonica intatto.
Possibilità di installare pannelli fotovoltaici sia integrati che sopra la falda del tetto. Per il centro storico sono state introdotte indicazioni operative al fine di individuare soluzioni che non alterino le caratteristiche architettoniche dell’edificio.
⁠L’introduzione di chiarimenti e integrazioni generali volti a facilitare il recupero del patrimonio edilizio esistente, incentivando anche l’inserimento di nuove tecnologie in maniera compatibile con le caratteristiche estetiche degli edifici.
Possibilità di coprire le auto nei parcheggi esterni delle concessionarie con reti permeabili antigrandine.
⁠L’individuazione del meccanismo di rinnovamento delle verande/dehors su suolo pubblico attraverso il parere dei settori tecnici coinvolti.
L’esclusione dell’applicazione della normativa edilizia sugli edifici pubblici e sugli edifici di interesse generale al fine di evitare interferenze con progetti definiti sulla base di specifiche disposizioni di settore.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV Lamesta al Benevento, Rimini perde uno dei suoi grandi nomi – .
NEXT Team Altamura, a Moussa Manè del Bari piace la corsia destra: la situazione – .