“Polgai resta in via Veneto, ringrazio Piantedosi per la tempestiva risposta” – .

“Polgai resta in via Veneto, ringrazio Piantedosi per la tempestiva risposta” – .
“Polgai resta in via Veneto, ringrazio Piantedosi per la tempestiva risposta” – .

Bresciano. Là la sede della Polgai di Brescia resterà in via Veneto. “Ringrazio il Ministro Piantedosi per aver dato una risposta rapida ad un bisogno della città. È una realtà storica, presente da oltre cinquant’anni nel cuore di Brescia. Un trasferimento non sarebbe stato compreso dai cittadini”, ha detto la deputata leghista bresciana Simona Bordonali che nel corso del question time alla Camera ha ricevuto risposta dal ministro dell’Interno Matteo Piantedosi sul possibile trasferimento della scuola a Montichiari.
Bordonali ricorda che lo scorso 28 febbraio, a margine del giuramento di 206 nuovi studenti agenti della Polizia di Stato, si è svolto un dibattito tra il parlamentare leghista, i rappresentanti istituzionali del territorio e il questore della Polizia Pisani sull’ipotesi di trasferimento della scuola al dismessa la caserma missilistica ‘Serini’ di Montichiari. “Ho chiarito al Governo l’importanza che ha la scuola per la città. La razionalizzazione dei costi è comprensibile, ma bisogna anche tenere conto dell’importanza di queste strutture nel tessuto urbano ed era necessario trovare una soluzione anche per dare una risposta agli studenti”, ha aggiunto Bordonali.
L’attuale sede della Scuola della Polizia di Stato di Brescia è oggetto di contratto di locazione tra l’Agenzia del Demanio e una società privata. Con nota del 15 aprile, il Ministero dell’Interno ha confermato all’Agenzia del Demanio la necessità di destinare l’immobile anche in futuro alle esigenze della Scuola. L’Agenzia del Demanio sta, quindi, definendo nuove condizioni contrattuali per la permanenza della Scuola in quella sede. “Lasciare libero quell’immobile sarebbe stato complicato visti i problemi di rigenerazione urbana che affliggono numerose strutture della città. Avere centinaia di giovani studenti che frequentano Brescia è motivo di orgoglio e elemento di sicurezza. La scuola offre inoltre numerosi servizi alle forze dell’ordine e alla polizia locale. Si tratta quindi di un’ottima notizia per tutti i bresciani” conclude Bordonali.
“La permanenza della scuola di polizia di via Veneto è un’ottima notizia per la città” aggiungono i consiglieri comunali di Brescia Fabio Rolfi e Michele Maggi in un commento diffuso alla stampa. “Ringraziamo Simona Bordonali per il risultato raggiunto. Mentre il sindaco Castelletti si preoccupava solo di lamentarsi sui giornali e in tv, qualcuno si è adoperato per mantenere il servizio in città. Inoltre avere un altro immobile vuoto vicino al centro storico sarebbe stato complicato visti i gravi problemi di rigenerazione urbana della città e la totale inerzia dell’amministrazione anche su questo tema. La Lega al governo ha dato una risposta concreta a Brescia mantenendo una realtà che da 50 anni è parte integrante del tessuto urbano e offre servizi anche alle forze dell’ordine e alla polizia locale”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV presentazione della quinta edizione giovedì 23 maggio a Palazzo Zanca – .
NEXT Fabregas-Roberts, quel binomio che ha fatto grande il Como. Il futuro è nel loro nome – .