con un grande ringraziamento – .

con un grande ringraziamento – .
con un grande ringraziamento – .

Le grandi storie, le grandi relazioni, anche quando finiscono, lasciano una scia di nostalgia, romanticismo, amore, bellezza che viene ricordata, che sarà ricordata per sempre. I grandi amori, non solo i primi, non si dimenticano mai. E dico una cosa, lo spero a nome di tutti: tra Stefano Pioli e il Milan sarà così. Perché quando c’è una magia che si crea, aleggia sempre, nei ricordi di chi c’era, di chi l’ha respirata, di chi l’ha sentita, di chi l’ha vissuta.

Comunicazione di esenzione
L’era dell’allenatore del Parma in rossonero si concluderà con Milan-Salernitana; ieri, in sede, l’incontro tra la dirigenza di via Aldo Rossi e l’entourage dell’allenatore, rappresentato da Gabriele Giuffrida, ha portato a quello che si aspettava da tempo: la comunicazione dell’esonero che diventerà ufficiale entro sabato. Il tempismo permetterà quindi a San Siro di ringraziare Pioli, l’allenatore che in cinque anni riportò il Milan in vetta alle gerarchie italiane, vincendo uno splendido scudetto, e di competere, seppure con risultati altalenanti, con le grandi d’Europa. nella Champions League.

Sul tavolo rimane un residuo di magia
Gli ultimi due anni hanno cambiato quel ‘Pioli è in fiamme’ tanto gridato di gioia fino alle grida di rabbia e disappunto dei tifosi, ma poi tutto finisce e tutto è da mettere sul piatto della bilancia. E la bilancia, dopo cinque anni, si è fermata sulla parola ‘Grazie’. Grazie mister Pioli, perché se, come cantava Jovanotti, resta uno scampolo di magia sul tavolo è perché quella magia l’hai portata tu, insieme alla vecchia e nuova società, ai vecchi e nuovi dirigenti, ai vecchi e nuovi giocatori. E la magia non si cancella: resta. E rimarrà per sempre. Indipendentemente dal finale, bello o brutto che sia. Per l’era Pioli al Milan c’è un solo finale: grazie – ribadiamo – per quel che resta della magia che l’allenatore del Parma consegnerà al prossimo allenatore e a tutti i tifosi milanisti.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV ascoltatelo (VIDEO) – .
NEXT La Banca d’Italia e l’economia molisana nel 2023: “Crescita in rallentamento”