due spacciatori in manette – .

due spacciatori in manette – .
due spacciatori in manette – .

Pensavano di trovare nuovi clienti alla grande serata danzante che si sarebbe svolta al Carroponte di Sesto San Giovanni sabato 15 giugno ma sono stati colti in flagrante dai poliziotti mimetizzati tra gli spettatori della grande festa.

Spacciano droga fuori dal grande evento di ballo: arrestati dalla polizia

SESTO SAN GIOVANNI – Gli eventi al Carroponte di Sesto San Giovanni attirano sempre tantissima gente. Sabato 15 giugno 2024 era prevista una giornata di grande festa con l’Holi Dance Festival. L’evento, già in corso dal pomeriggio, aveva saputo richiamare tantissime persone con la voglia di trascorrere una giornata di grande festa tra colori e danze.

Poliziotti mimetizzati tra gli spettatori del grande evento danzante

Così due spacciatori hanno deciso di “agganciare” potenziali clienti fuori dai cancelli della grande area di intrattenimento, dove si stava svolgendo la mega festa.

Ciò che i due pusher non avevano previsto, però, è che mimetizzati tra gli amanti del ballo ci fossero anche i poliziotti della squadra investigativa del commissariato di Sesto. E gli spacciatori sono stati ammanettati con l’accusa di possesso a scopo di spaccio.

Sono stati seguiti fino ad un parcheggio vicino

Fermati due pusher di nazionalità nordafricana che si trovavano clandestinamente sul territorio nazionale. Sono stati notati da agenti in borghese all’esterno del Carroponte di via Granelli. A quel punto, visto che avevano volti noti alle forze dell’ordine, gli investigatori li hanno seguiti nei loro movimenti, fino a raggiungere un parcheggio in via Fratelli Bandiera, non lontano dal Carroponte. E in questo frangente sono stati visti regalare una dose di stupefacente, che tenevano nascosta all’interno di una fogna.

Proseguito con ordinanza diretta: divieto di soggiorno in Lombardia

Alla fine sono stati sequestrati 115 grammi di hashish e 150 euro, considerati provento dell’attività illecita. Lunedì 17 giugno 2024 i pusher si sono presentati in Tribunale a Monza per il processo diretto. Il giudice ha convalidato gli arresti, sottoponendo i due alla misura di divieto di soggiorno in Lombardia.

Prima di essere arrestati nel fine settimana dalla polizia, il divieto di soggiorno nel territorio provinciale di Milano e Monza e Brianza. Un ordine che, visto che erano stati sorpresi al lavoro a Sesto, i coniugi si sono assicurati di rispettare.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV Riportando a casa chi viene da fuori, nasce un portale per conoscerli tutti: “Aiutaci a tornare”
NEXT Massimo Pericolo illumina un pubblico molto giovane – .