“A Legnano si gioca con l’esperienza”. (Video) – .

Con i cavalli Martin Ballestreros, pista e…

Legnano – “Se Martino potesse ancora correre il Palio vincerebbe anche adesso! La mossa abbreviata? Lascia il tempo che trova, sta tutto nell’abilità del traslocatore”. È ancora fiducioso Martin Ruben Ballestreros, classe 1966, argentino di nascita ma astigiano di adozione, fantino di lunga data con 3 Palii vinti a Legnano nel 1994, ’98 e ’99 e ancora con grinta da vendere. Pochi giorni da Palio di Legnano 2024, quando ci sono fantini e cavalli pronti per assaporare la terra di Mari e per dare spettacolo incontriamo questo fantino “locale” che sa sempre riservarci qualche chicca particolare.

Che ruolo gioca Legnano nelle gare provinciali?

Il ruolo del Legnano va suddiviso in tante parti, sicuramente quella tecnica e quella economica. Su quello economico non ci sono dubbi: siamo subito dopo Siena; su quella tecnica Asti e Legnano sono i Palii più importanti, dove ai fantini piace fare bene. Per molti anni, quando il circuito di Mari era ancora in erba, Legnano era considerata una pista difficile. Oggi c’è la sabbia ed è più facile, ma… attenzione: è anche più facile sbagliare”.

Chi è il miglior fantino?

“Il miglior fantino è quello che fa le cose bene, perfette”.

E il miglior cavallo?

“Quello che ti segue e ti dà fiducia.

Come l’anno scorso, anche quest’anno non c’è una Contrada preferita, ma…

“Come abbiamo visto l’anno scorso, basta avere un fantino esperto… Se dovessi scommettere su qualcuno, punterei ancora su lui”. Quel “lui” lo è Antonio Siri fantino che vinse il Palio nel 2023 per la Contrada di Legnarello. Non dirà molto su chi sarà il vincitore di questa edizione, ma alcune considerazioni si possono fare, anche alla luce dei test che in questi mesi hanno messo nero su bianco le caratteristiche di cavalli e fantini alla canapa l’ultima domenica di maggio.

“I cavalli a disposizione della Contrada Legnarello sono considerati i migliori sul mercato”. Ma ci sono anche i cavalli di Walter? (Walter Pusceddu ed.). “Sì, ma lui non c’è: Genarmoly. Era lui a fare la differenza e non i fantini che lo montavano”.

Continua a seguirci sui nostri social, clicca qui!

Redazione

La redazione di Sempione News è composta da validi e preparati collaboratori il cui unico obiettivo è fornire informazioni valide in tempo reale ai propri lettori.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV Biancani allo sprint finale. Ok ai due consiglieri di Villa Fastiggi – .
NEXT La piazzetta dedicata a Monsignor Turrini è nel cuore culturale di Verona – .