Rimini. “Io, dipendente comunale in pensione, lavoro gratis da tre anni: ecco perché” – .

Rimini. “Io, dipendente comunale in pensione, lavoro gratis da tre anni: ecco perché” – .
Rimini. “Io, dipendente comunale in pensione, lavoro gratis da tre anni: ecco perché” – .

«Lavoro gratis da tre anni. La ragione? È semplice: amo moltissimo il mio lavoro e non potrei pensare di rinunciarvi”. Vincenzo Mirra, ex dipendente comunale ed ex assessore all’Urbanistica e alla Pianificazione Territoriale della Provincia, è volontario dal 1° aprile 2021, giorno del suo pensionamento. E non per una realtà qualsiasi. Parliamo infatti del comune di Rimini, dove ha iniziato a lavorare nel 1976 come vigile urbano. Nel 1983, l’IBM lanciò una selezione di esperti incaricati di informatizzare le procedure della polizia stradale, alla quale Mirra aderì. Nel giro di due anni vinse il concorso per programmatori, entrando nel settore IT. Ma fu solo nel 1990 che diventò ufficialmente analista programmatore. Una professione alla quale il 68enne, nonostante si sia guadagnato il meritato riposo, non ha intenzione di rinunciare. «Potrei mai – ci chiede retoricamente – sedermi e guardare gli altri lavorare? No grazie, non fa per me.”

Mirra, la tua decisione di continuare a lavorare gratuitamente non poteva non essere scioccante. Cosa ci dice a riguardo?

«Che non avrei mai potuto trascorrere la mia pensione osservando i cantieri. Io sono uno di quelli che andrebbe a lavorare nei cantieri. Per questo ho deciso di continuare a farlo per il Comune, anche se senza stipendio. E non sono l’unico. Con me ci sono i colleghi Alfredo Bianchi e Roberto Paci”.

C’è anche un po’ di amore per Rimini in questa tua scelta?

“Assolutamente si. Sono arrivato in questa città all’età di cinque anni, la mia famiglia è originaria di Benevento. Ora ho 68 anni. E posso dire che amo davvero Rimini. Ho sempre cercato di capirlo e di farlo mio”.

In cosa consiste questa sorta di “volontariato” nel Comune?

«Subito dopo il ritiro, nel 2021, ho preso in carico il passaggio di consegne a chi avrebbe dovuto sostituirmi. L’anno scorso, invece, ho formato i quasi 500 dipendenti che, dal 2018 al 2023, hanno iniziato a lavorare per il Comune. Formandoli, ovviamente, al protocollo informatico e alla gestione dei documenti. Dal 2024 mi occupo di conservazione documentale e scarti d’archivio. L’incarico scadrà a fine anno”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV MotoGP, cosa succederà a Maverick Vinales? Il suo futuro potrebbe essere lontano dall’Aprilia – .
NEXT AMP-Borsa oggi in diretta | Il Ftse Mib chiude in parità. Sul podio Pirelli, Leonardo e Recordati. Vendite su Tim – .