Frode fiscale per 12 milioni, coinvolta anche a L’Aquila e Teramo – Abruzzo – .

Sequestri per complessivi 12 milioni di euro in queste ore in Italia e all’estero da parte della Guardia di finanza di Terni nell’ambito di un’indagine su crediti d’imposta, generati da presunte false fatturazioni. Sarebbero coinvolte anche le province dell’Aquila e di Teramo
L’operazione è condotta da una cinquantina di uomini delle Fiamme Gialle umbre, con il supporto di militari del servizio centrale dell’ICO. Gli inquirenti hanno eseguito una misura cautelare patrimoniale nei confronti di 42 persone fisiche e 39 persone giuridiche emessa dal gip di Terni per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale, indebita compensazione, emissione di fatture per operazioni inesistenti, al riciclaggio e all’autogestione. -riciclaggio.

I complessi aziendali, i beni e le risorse finanziarie degli indagati nel territorio di Terni e di altre 14 province, Milano, Torino, Novara, Verona, Lucca, L’Aquila, sono stati individuati e interessati dal provvedimento – riferisce la Guardia di Finanza in un comunicato pubblicazione. Teramo, Viterbo, Roma, Napoli, Potenza, Catania, Sassari e Nuoro, oltre che in Romania, grazie alla collaborazione delle autorità giudiziarie attraverso Eurojust.

I dettagli dell’operazione verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa convocata dalla Procura di Terni presso il locale comando provinciale della Guardia di finanza.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV “Avellino, bisogna insistere. Pazienza è all’altezza, ha ricevuto critiche stucchevoli” – .
NEXT «2mila chilometri per aiutare i bambini del Brasile» Gazzetta di Reggio – .