Giro di fatture false a Rimini, truffa milionaria scoperta dalla GdF – .

Giro di fatture false a Rimini, truffa milionaria scoperta dalla GdF – .
Giro di fatture false a Rimini, truffa milionaria scoperta dalla GdF – .

Rassegna stampa – Giro di fatture false. Dai cantieri agli orologi, scoperte le frodi milionarie. Cinque aziende in difficoltà. Operazione “Sabbia Nera”: quattro riminesi arrestati dalla Guardia di Finanza. Evasione fiscale nel settore edile e trasferimento fraudolento di beni. Gli indagati traditi da un errore di ortografia sui documenti fiscali

LORENZO MUCCIOLI – Tradito dall’ortografia. E da quella dicitura, “lapidio” anziché “lapideo”, riportata su diverse fatture emesse da società di comodo. Un errore grossolano ripetuto con frequenza sospetta, almeno per le aziende che sulla carta affermavano di operare nel settore dei materiali inerti (ghiaia, pietrisco, cemento e altri rifiuti provenienti da cantieri e cave). La Guardia di Finanza di Rimini, guidata dal colonnello Alessandro Coscarelli, ha così scoperto che dietro quel vorticoso giro di fatture, per quasi 5 milioni di euro, si nascondevano operazioni inesistenti, che hanno consentito ad un’azienda della provincia, attiva nel trasporto di merci e nel commercio all’ingrosso di materiali edili, inserire voci di spesa fittizie ed elementi passivi nel bilancio aziendale. Alleviando così la pressione sulle autorità fiscali, evitando le tasse e generando crediti d’imposta indebiti. Tra il 2018 e il 2021 il complesso sistema messo in atto avrebbe consentito di evadere tasse per oltre 2 milioni di euro. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

PREV Il Museo dell’Ecologia presso l’azienda “Atlantide” / Cesena / Home – .
NEXT “Stai attento o finirai come noi” – .